• L'art.7, comma 5, del decreto legge 76/2013, entrato in vigore il 28 giugno 2013, prevede in favore del datore di lavoro che, senza esservi tenuto, assuma a tempo pieno e indeterminato lavoratori che fruiscono dell'Assicurazione Sociale per l'Impiego (meglio conosciuta come ASpI), per ogni mensilità di retribuzione corrisposta al lavoratore assunto, un contributo mensile pari al 50%dell'indennità mensile residua che sarebbe stata corrisposta al lavoratore dall'Inps.

  • Con decorrenza 1° gennaio 2013 è stata istituita l’Assicurazione Sociale per l’Impiego (ASpI), con la funzione di fornire ad una platea più vasta di lavoratori, che abbiano perduto involontariamente la propria occupazione, un’indennità mensile di disoccupazione.
    L’ASpI ha sostituito la preesistente assicurazione contro la disoccupazione involontaria non agricola ordinaria con i requisiti normali, la precedente indennità di disoccupazione non agricola con requisiti ridotti, l’indennità di disoccupazione speciale edile e, dal 1° gennaio 2017 sostituierà l’indennità di mobilità.

simona pompili scontornata small

Sei un'Impresa?

Posso aiutarti nella gestione del personale dipendente!

Sei un lavoratore Dipendente?

Posso assisterti come un patronato, ma con la flessibilità di un consulente personale!

Contattami per una consulenza